Successo Salone Genova conferma la ripresa del settore

Il successo del salone nautico di Genova e’ lo specchio di un settore in ripresa. Il vento e’ cambiato: lo dimostrano il numero di visitatori e l’aumento dei nuovi espositori italiani ed esteri”. Così Carla Demaria, presidente di Ucina Confindustria Nautica tracciando un bilancio della rassegna dedicata all’Ingegner Carlo Riva, icona e ambasciatore nel mondo del Made in Italy, a dieci giorni dalla chiusura . Questi i numeri del salone: 148.228 visitatori, + 16,5%, rispetto al 2016, 884 brand esposti, 1.100 imbarcazioni, 32 paesi rappresentati, 3.428 le prove in mare effettuate oltre 60 eventi in citta’ con +49,39% di afflusso di turisti e +44% di stranieri. “L’industria nautica da diporto, nel 2016, ha registrato un fatturato pari a 3,44 miliardi di euro con un 18,6% in più rispetto al 2015” ha dichiarato Demaria. E in merito agli affari ha sottolineato: “Al Salone Nautico di Genova abbiamo venduto tutti, dai produttori di grandi imbarcazioni a quelli di barche medio piccole, fino agli accessoristi. Abbiamo ritrovato i valori di vendita del passato ed abbiamo richieste già per l’edizione 2018”. Sono stati oltre 50 gli eventi in programma nel calendario di manifestazione, 15 i convegni organizzati direttamente da Ucina, 800 le prove in piscina e 500 quelle in mare con oltre 1.000 ragazzi delle scuole che hanno potuto visitare il Salone e provare concretamente l’emozione di navigare. Anche sul fronte della comunicazione, il Salone Nautico di Genova ha dato prova di sé: 5.520 articoli dall’inizio dell’anno, oltre 65 ore di servizi tv dedicati, 210.070 persone che hanno interagito sulla pagina Facebook della manifestazione. (ansa)

05/10/2017