Segni positivi per la nautica al Salone di Genova

Molti visitatori, molti contatti avviati con i clienti ancora da formalizzare o già firmati. Il primo bilancio degli espositori al Salone Nautico di Genova, a un giorno dalla conclusione, è molto positivo e già si parla di oltre centomila visitatori nei primi quattro giorni. Bilanci positivi anche per quelli che l’anno scorso non c’erano e sono tornati, come Azimut, uno dei brand fuoriusciti da Ucina Confindustria Nautica (l’organizzatrice del Salone) per andare a costituire Nautica Italiana, che nel 2016 aveva disertato l’evento. “Era importante partecipare in quanto questo è il Salone italiano e c’è un forte segnale di ripresa su questo mercato – dice Marco Valle, ad e managing director di Azimut yachts -. Siamo qui con barche fino a 72 piedi e abbiamo firmato contratti per barche per cui le trattative erano iniziate la settimana prima a Cannes. Quindi il periodo scelto per la collocazione è perfetto, anche perché serve avere un salone italiano quando nella stessa settimana c’è quello di Southampton”. (ansa)

25/09/2017